marco guerzoni

home | note biografiche | photo gallery | curiosità | contatti e news | CD | spettacoli | video | appuntamenti | links |
notre dame de paris | lettere dal silenzio | download - FOTO | MP3 | Biografia/CV

Ascolta 'Akim'mp3 AKIM (1991): a dire il vero la canzone è più di Clara Dellavia che mia. E' altrettanto vero che ciò che l'ha ispirata è per buona parte qualcosa che mi appartiene e che io l'ho fatta subito mia, crescendola. La canzone è nata dopo Django e prima di Maria Luz così AKIM è come se fosse il nostro terzo figlio adottivo.
E' forse la canzone mia che ho eseguito di più in pubblico (chitarra e voce) perché è sempre piaciuta molto, è diretta, evocativa, la voce arriva subito, ma l'ho eseguita sempre per un ristrettissimo cerchio di amici, quindi in totale la conoscono in pochi.
Il testo si bilancia tra cronaca e poesia, la musica vuol essere un contrasto-incontro tra due culture diverse fra loro, chennesò: barocca e araba. Nel tempo ho provato vari arrangiamenti per raggiungere il risultato che volevo e questa versione assemblata in fretta e furia per la colonna sonora del film documentario "Cosenza 228/2003", pur essendo un pasticcio fra registrazioni varie e anche lontane nel tempo, non mi dispiace come risultato.
A voi giudicare.

Hanno collaborato:
Roberto Tucciarelli, tastiere e programming;
Francesco Foresta, basso;
Massimo Antoniotti, batteria;
Stefano Gianini, darbouka.
Ascolta 'Magica'mp3 MAGICA (6/7/2004): il tempo è sospeso perché l’amore non può andare perduto.
Esso si sposta nelle alte sfere e lì magicamente continua ad esistere e ad alimentarsi.
E’ una canzone che non ho mai considerato completa ma che nel 2005 è stata accettata al "Festival della canzone italiana d’autore" di Monaco di Baviera.
E’ pubblicata sul disco “Aicha.it” che ho fatto con Vittorio Merlo ma questa è una versione precedente a quella pubblicata e io la preferisco così.
Voi che ne dite?

Ha collaborato:
Salvo Correri, tutto quello che non è voce, tromba e chitarra acustica grattuggiosa
Ascolta 'DIVA'mp3 DIVA (1995) o il pezzo sado-maso.
Questo è il brano su cui ho lavorato di più per cucirgli un vestito.
E' un brano a cui tengo e che è sempre piaciuto molto a chi lo ha ascoltato quindi sono ottimista riguardo al vostro gradimento. Questa versione, arrangiata insieme a Salvo Correri non mi dispiace affatto, tenete conto che parliamo del mio pezzo più intrigante. Io ci sento un po’ di Led Zeppelin, un po’ di Seal, voi che ne dite? Manca una strofa, però, prima del primo ritornello, che andrà reinserita, dice così:
“mitica padrona del mio destino
mostra le natiche al tuo bambino
e io ti seguirò”

Scaricatevela sull’ I-pod, mi raccomando, non è detto che un brano, solo perché è gratuito non meriti di stare nella vostra playlist. Anzi datemi un feedback (ditemi insomma se vi è piaciuto), grazie.

Torna al menu